Reiki negli ospedali

Da diversi anni il Reiki è entrato nelle strutture sanitarie all’estero (soprattutto negli Stati Uniti) e recentemente anche in Italia; ci sono infatti alcuni ospedali che hanno introdotto l’utilizzo del Reiki, sia per studiarne gli effetti e valutarne il potenziale, ma anche in alcuni casi come terapia di supporto. Ciò dimostra che c’è un desiderio di apertura da parte di alcuni medici, anche se la strada verso l’integrazione della medicina ufficiale con quella alternativa è ancora lunga.
Mi auguro davvero che in futuro saranno sempre più gli ospedali ad avvalersi di uno strumento tanto prezioso qual’è il Reiki.

A questi link  potete trovare un elenco delle principali strutture sanitarie in Italia e all’estero dove è stato introdotto il Reiki:

-https://ilreiki.it/reiki-nellasanita/                                                                                                                           -https://www.humanfrequencies.com/reiki-hospitals/  

Qui invece potete leggere un’intervista molto bella con un medico che integra la sua pratica con Reiki e altre discipline complementari CLICCA QUI

ospedale

Equipe di chirurghi presso l’Ospedale Reina Sofia di Cordoba,
riunito in un cerchio di 
guarigione prima di un intervento.

ospe_2

Reiki all’ospedale di Bologna